Bambina partorita prematuramente dopo 6 mesi e mezzo di gestazione con assenza di attività respiratoria e presenza di una grossa massa neoplasticaLa bambina è stata sottoposta ad autopsia alla nascita per verificare se la morte fosse avvenuta in sede intrauterina.
L’autopsia, tramite la docimasia polmonare, ha confermato l’avvenuto decesso in utero probabilmente per insufficienza cardiaca dovuta all’eccessiva richiesta di irrorazione da parte della grande massa tumorale.
 
Tale massa, classificata come teratoma immaturo di alto grado, ha continuità con il tubo neurale dal poro caudale, dunque, è stato sezionato il canale vertebrale per una migliore analisi. Nonostante la grande presenza di tessuto neuroectodermico immaturo, questo tumore presentava numerosi abbozzi di materia grigia e numerosi vasi perforanti tipici di un encefalo sviluppato!
Fonte | Articolo e foto di Roberto Maselli