La dipendenza da alcol è una delle patologie sempre più gravi e più sviluppate all’interno del nostro tessuto sociale. Secondo un recentissimo studio pubblicato su Molecular Psychiatry, esisterebbe un interruttore che potrebbe spegnere il desiderio dell’assunzione di questa sostanza, senza gli effetti collaterali dei farmaci oggi in uso che spesso inducono il paziente a ricadere nella dipendenza una volta sospesa la terapia. 

Che cos’è l’alcolismo? Come si passa da qualche “bicchierino” ad una vera e propria dipendenza? Che effetti realmente scatena esso nel nostro corpo?

L’alcolismo è un fenomeno diffusissimo nel mondo in quanto il 90% delle persone beve comunemente alcolici e la metà di questi ha problemi temporanei indotti dal consumo di alcool. In Italia si stimano circa 1.500.000 alcolisti, tanto che l’alcool-dipendenza è la terza causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e i tumori.
Prima di tutto occorre fare un distinguo di natura geografica, esiste una cultura detta “bagnata” e una cultura “asciutta”: la prima fa riferimento al mar Mediterraneo dove la produzione di alcolici riguarda prevalentemente il vino, la seconda invece predilige il consumo di birra e superalcolici.

Un’indagine OMS (ndr. Organizzazione Mondiale della Sanità) ha infatti evidenziato che:

  • il consumo aumenta con età
  • i maschi bevono più delle femmine
  • il consumo avviene prevalentemente nel weekend
  • esistono due picchi di consumo: intorno a 10 anni, quando si ha il primo contatto con alcol in famiglia, e verso 14 anni quando si “utilizza” l’alcol come coesione di gruppo sociale. In particolare in questo ultimo caso si è visto che le occasioni per bere possono essere molte, da motivi personali personali (mi sento solo, mi annoio) a ragioni sociali (ad un festa o insieme agli amici).

Quanti tipi di consumatori esistono?

alcolismo, alcool, etanolo, dipendenza, droghe, wikipedia
Grafico rappresentante la pericolosità delle droghe considerando il danno fisico indotto e il livello di dipendenza.
  • Persone che bevono per il puro piacere, senza ricercarne gli effetti ricreativi: rappresentano la minoranza e in essi è assai difficile che si instauri un comportamento patologico di dipendenza;
  • Soggetti che bevono per “beneficiare” degli effetti indotti dall’alcol: è un esempio il classico paziente ansioso che bevendo diventa più disinibito. Questi hanno un elevatissimo rischio di diventare alcolisti. In questi casi devono essere considerati alla stregua dei tossicodipendenti.

In generale, i motivi che portano all’uso prima e all’abuso/intossicazione poi, sono sia psicologici che genetico-biologici. Nel nostro organismo l’etanol viene metabolizzato da una serie di enzimi, il primo è alcol deidrogenasi che “invia” il suo prodotto al secondo, chiamato acetaldeide deidrogenasi, fino ad arrivare alla formazione di acido acetico.
La “quantità” di produzione di questi enzimi è codificata da un punto di vista genetico: per questo motivo gli uomini e le donne metabolizzano l’alcol in modo diverso.
Inoltre, come molti sanno già, gli effetti che l’etanolo ha su di noi sono dose-dipendenti, ovvero aumentano all’aumentare dell’introito; ciononostante non possiamo identificare una dose soglia, perché la sensibilità individuale è diversa anche a causa di quei fattori genetici che abbiamo citato prima.
Da sottolineare è il fatto che, uno problemi maggiori degli ultimi anni, sta nel cambiamento della concezione dell’acolico: prima le pubblicità ne esaltavano il gusto, il sapore, oggi suggeriscono quello che l’alcolista cerca: miglioramento della timidezza, dei rapporti interpersonali, disinibizione, euforia.

Perché l’alcol è così dannoso alla salute?

L’etanolo agisce come sostanza psicoattiva (ndr. in realtà a tutti gli effetti una sostanza psicotropa):

  • A livello di membrana cellulare ne aumenta fluidità e permeabilità;
  • Riduce l’ansia agendo su recettori GABA-A e riducendo reuptake di serotonina e adenosina;
  • Ha effetti eccitanti ed euforizzanti in quanto agisce sul sistema serotoninergico, libera oppiodi, secerne dopamina dal sistema mesolimbico;
  • Inibisce i recettori NMDA: agisce sul glutammato inducendo anestesia e sedazione.

Attraverso questa schematizzazione degli effetti sul sistema nervoso centrale non risulta difficile comprendere come, la sua tossicità, deriva dal fatto agisce in maniera diretta sui neuroni causandone una progressiva distruzione.

Cosa succede se si “alza il gomito” per troppo tempo?

  1. Effetti sul comportamento a lungo termine: sono più intensi se la concentrazione plasmatica è in fase di salita piuttosto che di discesa e se si assume alcool in concomitanza con altri farmaci, come le benzodiazepine;
  2. Dipendenza: in particolare il soggetto sente la “necessità” degli effetti della sostanza e non della sostanza stessa come per altre droghe (vd. eroina e marijuana). Inoltre è sia di tipo psicologico che di tipo fisico perchè agisce su molti recettori che, privati della molecola in questione, iniziano ad avere “fame” e quindi richiedere al cervello la sua assunzione.
  3. Tolleranza: è un processo di adattamento dell’organismo che porta alla perdita dell’efficacia quando si ha un’assunzione ripetuta nel tempo. Nel nostro caso il discorso è diverso dalle più comuni droghe, perché la tolleranza più pericolosa è quella comportamentale, ovvero l’organismo impara e adatta il suo comportamento all’etanolo, funzionamento meglio e richiedendone una certa quantità per poter funzionare.

Quanti tipo di intossicazioni da alcol possiamo evidenziare in medicina?

Intossicazione ACUTA

Si può dividere in quattro fasi:

  1. Umore elevato, diminuzione di attenzione, difficoltà nei movimenti, eccitazione psicomotoria (fino a 0.5 g/L di etanolo nel sangue)
  2. Logorrea, espansività e cattivo controllo dei movimenti ( 1-2 g/L di etanolo nel sangue)
  3. L’alcol aumenta la soglia del dolore e la percezione della temperatura corporea (ndr. il paziente va in giro a torso nudo), disartria, ipostesia (>2 g/L di etanolo nel sangue)
  4. Crisi convulsive, coma e morte.

Intossicazione CRONICA

Per alcolismo cronico intendiamo l’abitudine di assumere, in modo continuativo, grandi quantità d’alcol, tali da provocare alterazioni fisiche e psichiche permanenti.
Una persona diventa dipendente non perchè l’alcol è “buono” ma perché ha, su questo individuo, un effetto terapeutico. Una volta sospeso quindi, il soggetto “sente” che il suo organismo non può più funzionare senza e deve necessariamente re-introdurlo.

L’alcolismo cronico conduce “alla rovina” per due motivi principali: la dipendenza e l’abuso. 

alcolismo, alcool, etanolo, danni, patologie, dipendenza
Rappresentazione schematica dei danni organo-specifici causati dall’assunzione cronica di etanolo.

Per dipendenza intendiamo una serie di manifestazioni comportamentali caratteristiche, quali:

  • tolleranza e/o tolleranza inversa
  • astinenza
  • perdita di controllo
  • desiderio di ridurne l’uso con tentativi vani

L’abuso invece è direttamente correlato all’astinenza i cui sintomi sono:

  • tremore
  • nausea
  • sudorazione
  • disturbi umore
  • iperacusia, tinniti, prurito, crampi muscolari
  • disturbi del sonno

L’alcolismo cronico è una vera e propria forma di demenza in quanto si perdono e/o riducono le capacità e le funzioni celebrali tanto da sfociare in condizioni quali:

  • deterioramento globale della personalità: associata ad una diminuzione delle funzioni psichiche superiori. Questi soggetti finiscono per non avere più freni inibitori etico-morali e cura della propria igiene personale;
  • decadimento cognitivo: in maniera lenta ma progressiva l’alcolista diventa incapace di portare a termine azioni prima banali come il proprio lavoro e sviluppa disinteresse verso i propri impegni;
  • instabilità emotiva: facilità alla commozione, collera, atteggiamento violento. Sono persone che vengono descritte come aggressive dai familiari, mentre sono estremamente gioviali tra gli amici (ndr. visti dai soggetti come coloro che “procurano” l’alcool);
  • si ha irrigidimento e arresto delle capacità di nuove acquisizioni intellettive;
  • ipomnesie e amnesie di fatti recenti;
  • diminuzione dell’attenzione con impoverimento intellettivo.

Sulla base di questo progressivo decadimento delle “facoltà superiori” si instaurano delle complicanze quali: delirium tremens, l’allucinosi alcolica e il delirio di gelosia o paranoia alcolica:

  • Nel delirium tremens la persona è disorientata verso lo spazio, il tempo e la propria persona: non sa dove si trova, che giorno sia, non sa distinguere le sue parti del corpo. Si tratta di uno stato simil-oniroide con intensa attività psicomotoria, perché sono presenti allucinazioni visive di tipo microzooptico o lillipuziano che sono patognomoniche (ndr. l’alcolista vede vermi, scarafaggi delle loro reali dimensioni salire sul letto, percorrergli il corpo). Sono allucinazioni su base organica, il paziente crede davvero di vederli e si divincola x scacciarli quindi è in uno stato di profonda angoscia associata a febbre, pressione elevata, scompenso metabolico e cardiaco con disidratazione. Non si manifesta in soggetti che hanno bevuto troppo per una settimana, deve esserci un danno cerebrale.
  • Il delirio di gelosia, invece, è patognomonico dell’alcolismo cronico ed è tipico del maschio. Nonostante ci sia assenza di deterioramento intellettivo e di confusione mentale, l’alcolista è convinto che il coniuge lo tradisca, anche in modi assurdi (ad es. con il padre). L’alcool aumenta il suo desiderio sessuale ma riduce l’efficienza dell’erezione per cui i rapporti sono incompleti e insoddisfacenti con reazioni di collera verso il partner, tanto che il malato non accetta il rifiuto e accusa la controparte. Inoltre si hanno manie di controllo della “propria donna” che possono sfociare nello stalking.

I gruppi che, in Italia, si occupano di terapia di gruppo sono: il CAT (ndr. Centro Alcolisti in Trattamento) le quali “terapie” comprendono anche familiari, tecnici, medici e l’utilizzo di Antabuse; e gli Alcolisti Anonimi, un gruppo aiuto-aiuto, che rifiutano nel modo più assoluto l’intervento di un operatore sanitario, non “mescolano” i pazienti con i familiari e si basano sulla filosofia secondo la quale solo chi è passato attraverso l’alcol può aiutare un alcolista.

Abbiamo lasciato per ultima la domanda più “importante” e che più lettori si saranno posti: si può guarire dall’alcolismo?
Assolutamente si. Il trattamento è difficile, soprattutto se accompagnato dal rifiuto del paziente di ammettere il problema e si basa essenzialmente su terapie farmacologiche e psicologiche, accompagnate da una forte motivazione del soggetto e della sua famiglia.

Redazione | Nata a San Giovanni Rotondo il 31/10/1990 Università del Piemonte Orientale VI anno in corso, Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Mi piacerebbe un giorno specializzarmi in dermatologia, perchè ritengo che la bellezza di questa disciplina sia immaginare la pelle come una lavagna sulla quale le diverse patologie lasciano segni che sta a noi interpretare.

66 COMMENTI

  1. I just like the helpful information you provide for your articles.
    I’ll bookmark your weblog and check once more here frequently.
    I’m fairly sure I will learn plenty of new stuff right right here!
    Good luck for the next!

  2. Hey there excellent blog! Does running a blog similar to
    this require a lot of work? I have very little knowledge of programming however
    I was hoping to start my own blog soon. Anyway, should
    you have any ideas or techniques for new blog owners please share.
    I understand this is off topic however I simply wanted to ask.
    Appreciate it!

  3. It’s a pity you don’t have a donate button! I’d without a doubt donate to this outstanding blog!

    I suppose for now i’ll settle for bookmarking and adding your RSS feed to my Google account.
    I look forward to new updates and will talk about this website with my Facebook
    group. Talk soon!

  4. I’ve read several excellent stuff here. Definitely price bookmarking for revisiting.
    I surprise how much attempt you put to create any such excellent informative site.

  5. Hello! Quick question that’s completely off topic.
    Do you know how to make your site mobile friendly?
    My website looks weird when browsing from my apple iphone.
    I’m trying to find a theme or plugin that might be able to
    correct this problem. If you have any suggestions, please share.
    Appreciate it!

  6. Very good blog you have here but I was curious
    about if you knew of any discussion boards that cover
    the same topics talked about here? I’d really love to
    be a part of online community where I can get feed-back from other knowledgeable people that share the same interest.
    If you have any recommendations, please let me
    know. Appreciate it!

  7. Thanks for one’s marvelous posting! I truly enjoyed reading it, you could be a great author.
    I will make certain to bookmark your blog and definitely will come
    back in the foreseeable future. I want to encourage you to definitely continue your great
    posts, have a nice evening!

  8. Hey there I am so thrilled I found your website, I really found
    you by mistake, while I was searching on Bing for something else, Nonetheless I
    am here now and would just like to say thank you for a incredible post and a all round thrilling blog (I also love the theme/design), I don’t have
    time to read it all at the moment but I have saved it and also included your RSS feeds, so when I have time I will be back to read much more, Please do keep up the awesome
    job.

  9. It’s appropriate time to make some plans for the future
    and it’s time to be happy. I’ve read this post
    and if I could I desire to suggest you few
    interesting things or advice. Maybe you could write next articles referring
    to this article. I desire to read even more things about
    it! pof natalielise

  10. Its like you learn my mind! You seem to understand so much about
    this, such as you wrote the e-book in it or something. I think
    that you just could do with some p.c. to drive the message home
    a bit, however instead of that, that is great blog.
    An excellent read. I’ll definitely be back.

  11. Definitely believe that that you stated. Your favourite justification seemed to be
    at the web the easiest thing to have in mind of. I say to you, I definitely get irked
    while other people think about issues that they plainly don’t understand about.
    You controlled to hit the nail upon the highest and outlined out the entire thing without having side-effects , folks can take a
    signal. Will likely be back to get more. Thank you

  12. you’re truly a excellent webmaster. The web site
    loading pace is incredible. It sort of feels that you are doing
    any unique trick. Moreover, The contents are masterpiece.

    you have done a magnificent task in this subject!

  13. What i don’t realize is if truth be told how you are now not really
    a lot more neatly-preferred than you may be now.
    You are so intelligent. You know therefore considerably with regards to this subject, produced me individually
    imagine it from numerous varied angles. Its
    like women and men don’t seem to be fascinated until it is one thing to accomplish
    with Girl gaga! Your personal stuffs excellent. At all times care for it up!

  14. Greetings from Ohio! I’m bored at work so I decided to browse your site on my iphone during lunch break.
    I really like the knowledge you present here and can’t
    wait to take a look when I get home. I’m surprised at how quick your blog loaded on my mobile ..
    I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyways, very good site!

  15. Whats up very cool site!! Man .. Excellent .. Amazing
    .. I’ll bookmark your web site and take the feeds also?
    I’m happy to search out numerous useful info here in the put up, we’d like
    work out more techniques on this regard, thanks for sharing.
    . . . . .

  16. You actually make it appear so easy with your presentation but I
    in finding this matter to be actually one
    thing which I think I’d by no means understand.
    It sort of feels too complicated and very wide for me.
    I am having a look forward in your subsequent put up, I will attempt
    to get the cling of it!

  17. Hi! I could have sworn I’ve visited this site before but after looking at many of the
    articles I realized it’s new to me. Anyways, I’m definitely happy
    I found it and I’ll be bookmarking it and checking back frequently!

  18. Hmm it looks like your website ate my first comment (it was extremely long) so I
    guess I’ll just sum it up what I wrote and say, I’m thoroughly enjoying your blog.
    I too am an aspiring blog blogger but I’m still new to everything.
    Do you have any tips for novice blog writers? I’d really appreciate it.

  19. I’m impressed, I must say. Seldom do I encounter a blog that’s equally educative
    and interesting, and without a doubt, you’ve hit the nail on the head.
    The problem is an issue that not enough folks are speaking intelligently about.
    I’m very happy that I stumbled across this in my search for something regarding this.

  20. Good day very nice web site!! Guy .. Excellent .. Amazing ..
    I’ll bookmark your site and take the feeds also?
    I’m satisfied to seek out a lot of useful info right
    here within the put up, we want work out more strategies on this regard, thank
    you for sharing. . . . . .

  21. You really make it seem so easy with your presentation but
    I find this matter to be actually something which I think I would never understand.
    It seems too complex and extremely broad for me.

    I am looking forward for your next post, I will try to get the hang of it!

  22. I’ve been exploring for a bit for any high-quality articles or weblog
    posts in this sort of space . Exploring in Yahoo I eventually stumbled upon this website.
    Reading this info So i am glad to show that I have a very good uncanny
    feeling I came upon just what I needed. I most for sure will make certain to do
    not forget this web site and give it a look
    on a constant basis.

  23. Hmm it seems like your website ate my first comment (it
    was super long) so I guess I’ll just sum
    it up what I wrote and say, I’m thoroughly enjoying your blog.

    I as well am an aspiring blog blogger but I’m still new to
    everything. Do you have any recommendations for beginner blog writers?
    I’d really appreciate it.

  24. Hi there! This is my 1st comment here so I just wanted to give a quick shout out and say I
    truly enjoy reading through your posts. Can you recommend any
    other blogs/websites/forums that cover the same
    topics? Thanks for your time!

  25. Hi there, I discovered your website by the use of Google at the same time as looking for a comparable matter, your website got here up, it appears to be like great.
    I have bookmarked it in my google bookmarks.
    Hello there, just become aware of your blog through Google, and located
    that it is really informative. I’m going to be careful for
    brussels. I’ll be grateful for those who continue this in future.
    Many other people can be benefited from your writing.

    Cheers!

  26. Greetings I am so glad I found your webpage, I
    really found you by accident, while I was browsing on Yahoo for something else, Anyways I am here now and would just like to say thanks for a marvelous post
    and a all round exciting blog (I also love the
    theme/design), I don’t have time to go through it all at the moment but I have bookmarked it and also added in your RSS feeds,
    so when I have time I will be back to read a great deal more, Please do keep up the great job.

  27. After I originally left a comment I appear to have clicked the -Notify me when new comments are added- checkbox and
    from now on each time a comment is added I receive four emails with the same comment.
    There has to be a way you are able to remove
    me from that service? Kudos!

  28. Greate post. Keep posting such kind of information on your blog.
    Im really impressed by your blog.
    Hey there, You have performed an excellent job. I’ll certainly digg it and for my part suggest to
    my friends. I’m confident they will be benefited from
    this web site.

  29. I don’t even know the way I finished up here, however I believed this post was once great.
    I do not recognize who you’re however definitely you’re going to a well-known blogger
    if you are not already. Cheers!

  30. I am not sure where you’re getting your info, but great topic.

    I needs to spend some time learning much more or understanding
    more. Thanks for magnificent information I was looking for this information for my mission.

  31. Hi are using WordPress for your site platform?

    I’m new to the blog world but I’m trying to get started and
    create my own. Do you need any coding knowledge to make your own blog?
    Any help would be really appreciated!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here