Home Autori Articoli di Simone Salemme

Simone Salemme

Simone Salemme
49 ARTICOLI 0 COMMENTI
Redazione | Nato il 30/01/1993. Frequento l’Università di Modena e Reggio Emilia, Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia. Il mio campo di interesse sono le neuroscienze. “Better is possible. It does not take genius. It takes intelligence. It takes moral clarity. It takes ingenuity. And above all, it takes a willingness to try" - Atul Gawande.

Anosognosia: campanello d’allarme per la malattia d’Alzheimer

Non essere consapevoli delle proprie dimenticanze potrebbe essere un segno precoce di malattia di Alzheimer. In uno studio recentemente apparso su Neurology, un team di ricercatori...

Un “pacemaker” cerebrale per il recupero della memoria

Tra le abilità di un bravo scacchista spicca la capacità di essere avanti di varie mosse rispetto all’avversario, vale a dire l’abilità di saper...

Sale e cervello: dimostrate alterazioni anche in assenza di ipertensione

Una dieta ricca in sale promuove lo sviluppo di disfunzioni neurovascolari e disturbi cognitivi anche in assenza di alterazioni della pressione arteriosa; queste sarebbero...

L’affascinante caso di B.I.

B.I. è un vivace ragazzino di 7 anni a cui, come alla maggior parte dei suoi coetanei, piace giocare ai videogame sul suo tablet...

Può un infarto aumentare il rischio di demenza?

Una storia clinica di infarto del miocardio è associata a un rischio di sviluppare demenza vascolare (VaD) fino al 35% più alto rispetto alla...

Parabiosi: una tecnica antica come nuovo alleato nella ricerca sull’Alzheimer

La riscoperta di una tecnica vecchia di 150 anni sta gettando nuova luce sui processi fisiopatologici legati all’invecchiamento, ampliando la comprensione di condizioni di...

Il ruolo di CLOCK nell’epilessia infantile refrattaria

CLOCK (Circadian Locomotor Output Cycles Kaput) è un noto fattore trascrizionale che svolge un ruolo chiave nella regolazione del ritmo circadiano a livello del...

Stimolazione vagale: dopo 15 anni, ripristino della coscienza?

12 mesi rappresentano attualmente il limite oltre il quale si ritiene altamente improbabile il recupero della coscienza in pazienti in stato vegetativo persistente (PVS)....

Demenza e sonno REM: scoperta nuova relazione

Quando si pensa alle varie forme di demenza i primi sintomi che vengono in mente sono i disturbi di memoria, il disorientamento spaziale o...

Malattia di Alzheimer: la necroptosi come causa della perdita neuronale

“Si può non essere d’accordo su quale molecola inneschi la malattia di Alzheimer, ma siamo tutti d’accordo che il risultato finale è la morte...

Send this to friend