sabato, ottobre 20, 2018

Uso del cellulare e problemi di memoria: un nuovo studio prova a far chiarezza

Da quando Antonio Meucci, nella seconda metà del 1800, inventò il primo rudimentale telefono, i progressi nel campo delle telecomunicazioni sono stati incredibili: a tutt'oggi infatti, si può addirittura utilizzare un...

World Brain Day 2018 – Aria pulita per un cervello sano

Clean air for healthy brain È dedicata alle ripercussioni dell'inquinamento atmosferico sulla salute la World Brain Day 2018, ed è facile comprenderne le ragioni. Se nel 2015 si sono registrate 6.3 milioni di...

Nuove speranze per il trattamento della demenza da malattia dei piccoli vasi

La ricerca, pubblicata su Science Translational Medicine e condotta presso il Medical Research Council Center for Regenerative Medicine e l'UK Dementia Research Institute dell'Università di Edimburgo, annuncia la scoperta di un...
cannabis

USA: approvato il primo farmaco a base di cannabis

I pazienti affetti da due gravi forme di epilessia ad esordio infantile avranno presto accesso ad un farmaco a base di cannabis appena approvato dalla FDA. "Si tratta della prima formulazione farmaceutica...

Individuato un possibile target per sconfiggere il Glioblastoma multiforme

Gli scienziati della Virginia Commonwealth University ritengono di aver scoperto il punto debole del glioblastoma multiforme (GBM). In particolare, sembra che un meccanismo che protegge le cellule staminali del glioma possa potenzialmente essere...

Gli ASOs: nuove prospettive per le malattie neurodegenerative

Una nuova ricerca presentata a Los Angeles nel corso del 70° Academy of Neurology (AAN) Annual Meeting 2018 mostra nuove frontiere nell’uso dei farmaci ASOs. Gli Oligonucleotidi antisenso (ASOs)sono ribonucleotidi o desossiribonucletidi costituiti da circa...

Neuroscienze: può lo status socioeconomico influenzare il nostro cervello?

Un recente studio dimostra che il grado d'istruzione e il livello occupazionale influenzano il modo in cui cambiano l'anatomia del cervello e le interazioni tra le sue aree in tutte le...

Demenza: lotta tra ageismo e stigma per riscriverne la cura

1 nuovo caso ogni 30 secondi. 50 milioni di persone affette in tutto il mondo. Un costo totale di 818 miliardi di dollari all'anno. Questi sono i numeri della demenza, condizione...

GCS-P: un nuovo score per la valutazione del paziente con trauma cranico

Glasgow Coma Scale e riflesso pupillare sono tra i fattori prognostici più utilizzati nella valutazione della gravità di un trauma cranico. Due ricercatori dell'università di Edimburgo, in collaborazione con il padre...

Neurogenesi: può il cervello adulto produrre nuovi neuroni?

Un articolo recentemente apparso su Nature ha fatto tremare le fondamenta di quella che era ad oggi un'evidenza con alle spalle due decenni di ricerca: la capacità del cervello adulto di...