Herpes e Alzheimer: l’ipotesi del legame si concretizza

La Professoressa Ruth Itzhaki dell'Università di Manchester sostiene il ruolo del virus Herpes Simplex di tipo I (HSV1) all'origine della malattia di Alzheimer (AD):...

Guida pratica in caso di crisi epilettica

"I giovani che sono travagliati da epilessia se ne liberano con il cambiamento sì del luogo, dei tempi, e del vitto, sì massimamente dell'età“ –...

Alzheimer: gli ASOs per la prevenzione dei grovigli neurofibrillari

Una nuova classe di farmaci, gli ASOs, potrebbe essere usata in futuro non solo per ridurre i depositi di proteina Tau ma addirittura per...

PRN100: un anticorpo per la lotta ai prioni

A quasi due decenni dalla sperimentazione sul modello animale, l’anticorpo monoclonale PRN100 è stato recentemente approvato per l’utilizzo in un uomo affetto da malattia...

Il cervello di Einstein. Qual è il segreto dell’intelligenza umana?

Negli ultimi decenni ci sono stati grandi sviluppi nelle neuroscienze, ma ancora poco si sa riguardo alle basi neurobiologiche dell’intelligenza. La maggior parte degli studi...

Emicrania e livelli di sodio nel liquor: scoperto possibile collegamento

Il sintomo doloroso che va sotto il nome di cefalea è tra i più comuni della patologia umana e in Italia colpisce circa dieci...

La plasticità neuronale continua in età adulta

La plasticità neuronale rappresenta la capacità del Sistema Nervoso Centrale di modificare le interazioni sinaptiche, creandone di nuove e/o eliminandone altre, permettendoci di apprendere,...

L’Ansia e il suo ruolo nell’insorgenza dell’Alzheimer

L'ansia potrebbe essere un campanello d'allarme per l'Alzheimer, anche diversi anni prima che la malattia faccia il suo esordio. È quello che hanno capito i...

Risonanza magnetica a diffusione: il presente e il futuro dell’imaging cerebrale

Le tecniche che tratteremo in questo articolo sono la Risonanza Magnetica di diffusione - Diffusion Weighted Imaging (DWI), la sua evoluzione Diffusion Tensor Imaging...

Il THC migliora le prestazioni cognitive nei topi anziani

In uno studio recentemente pubblicato su Nature, un team di ricercatori guidato da Bilkei-Gorzo ha dimostrato come l’assunzione cronica di basse dosi di THC...

Send this to friend