Un gruppo di ricercatori inglesi dell'università dell'Est Anglia, studiando il cervello di un gruppo di topi da laboratorio, ha recentemente scoperto che alcune cellule staminali, chiamate “taniciti”, sarebbero in grado di generare nuovi neuroni deputati alla regolazione della fame,...
La riscoperta di una tecnica vecchia di 150 anni sta gettando nuova luce sui processi fisiopatologici legati all’invecchiamento, ampliando la comprensione di condizioni di interesse endocrinologico, gastroenterologico, oncologico nonché, più recentemente, anche neurologico. Si tratta della parabiosi, le cui prime...
La scelta del giusto farmaco da somministrare ad una persona affetta da Depressione Maggiore il più delle volte è una vera e propria scommessa per il medico. Spesso bisogna cambiare terapia più volte prima di riuscire ad individuare il...
In un pionieristico studio recentemente pubblicato su The lancet neurology un gruppo di ricercatori ha dimostrato per la prima volta la possibilità di impiegare un esoscheletro per recuperare l’utilizzo di tutti e quattro gli arti in un paziente tetraplegico. L’arruolamento nello...
Da uno dei più grandi studi sul tema, che verrà presentato nei prossimi giorni alla "Digestive Disease Week" (DDW) arriva una scoperta destinata ad aprire un nuovo filone di ricerca su un tratto del nostro apparato digerente accostato in...
Uno studio, pubblicato sul Journal of Neuroscience e condotto da un team della Ludwing Maximilian University di Monaco, potrebbe aver dimostrato come l'ecolocalizzazione possa essere un'abilità nascosta dell'essere umano, sviluppabile ed applicabile indipendentemente dalla sua capacità di vedere. Studi compiuti...
In un articolo recentemente apparso su Nature viene descritto l’interessante caso di un paziente che ha attirato l’attenzione dei ricercatori per la sua resistenza a una forma geneticamente determinata della malattia d’Alzheimer, mostrando i primi sintomi della malattia oltre...
“Da quassù la Terra è bellissima, senza frontiere né confini.” – Jurij Gagarin   Una nuova ricerca ad opera del neuroradiologo Donna Roberts punta a fare luce sulle conseguenze che l'assenza di gravità potrebbe portare avere a lungo termine sul cervello...
Gli interessanti risultati di uno studio recentemente apparso su JAMA Neurology suggeriscono la possibilità di utilizzare un farmaco nel trattamento di una delle condizioni che più frequentemente richiedono l’intervento di un neurochirurgo: l’ematoma subdurale cronico. Il farmaco in questione? L’atorvastatina. Ematoma subdurale...
Una metodica di amplificazione in vitro recentemente sviluppata si è dimostrata particolarmente promettente nel diagnosticare morbo di Parkinson (PD) e demenza a corpi di Lewy (DLB). La metodica La tecnica in questione è la Real-Time Quaking-Induced Convertion, abbreviata in RT-QuIC: attraverso...

#MedicalSpace

Da non perdere

Send this to friend