E che diavolo, ero riuscito a passare Farmacologia, dopo notti di sonni inquieti interrotti da balzi sul letto, sudato e ansimante, mentre mi riscoprivo a ripetere usi e costumi della Streptomicina. Avevo superato quel momento critico in cui sentivo...
  Siete stanchi di dovere giustificare i vostri comportamenti alle altrui curiosità? Siete seccati di dovere continuamente spiegare il perché i vostri aneddoti a tavola sono così truculenti e il motivo del ghigno soddisfatto quando li raccontate? Perché devono sempre...
Carissima/o, Ti scrivo questa lettera per avere conforto e, forse, per dartene quando sarai al mio posto. Ci separano pochi anni all’anagrafe e per questo motivo, al momento, mi trovo seduto dietro una scrivania ad aspettare che arrivino le 8 e...
“L’uomo conserva ancora nella sua corporale impalcatura lo stampo indelebile della sua bassa origine.” – Charles Robert Darwin Credo che, senza arroganza, io possa definirmi una persona dai comportamenti socialmente accettabili, o quantomeno mi adopero perché lo siano. È sempre...
Era fine settembre, stavo per iniziare il quarto anno e avevo deciso di fare un qualche giorno di tirocinio a scelta a Ginecologia. I primi due erano passati in sala operatoria mentre quel giorno sarebbe stato in ostetricia, sala...
I reparti degli ospedali sembrano fatti apposta per ambientarci una storia. Stanno lì con le loro regole, i corridoi, le stanze, percorsi da soggetti che, quando li incontri, è così naturale immaginarseli dentro un libro che quasi vorresti controllare siano...
Cerco sempre di scrivere in modo leggero quando racconto: non prendersi troppo sul serio è stato uno dei migliori aiuti per barcamenarmi in questi anni. Tra tutti quelli che ho incontrato nel mio percorso da studente di medicina, di...
La medicina in uno scatto sta nella propria macchina fotografica quando cominci a sviluppare il rullino alla fine dei sei anni. Il rullino perché è hipster, dai. E allora tra gli articoli seri, scientifici, solidi, perché non infilare i...
Ciao Giovanni, troverai questo biglietto sotto la porta di camera tua, non è per ricordarti che mi devi dei soldi, giuro. Ti scrivo per colpa delle due chiacchiere che abbiamo fatto qualche giorno fa, a colazione, prima che tu ricominciassi a...
Il bar del Policlinico è sempre molto affollato, il via vai di pazienti e personale crea quel familiare brusio di fondo in cui spicca l'inconfondibile voce di Maurizio, il barista, che smista sapientemente gli ordini. Finalmente l'agognato caffè di...

#MedicalSpace

Da non perdere

Send this to friend